Vai al contenuto principale

Gas

Il servizio a Roma

Il settore del gas distingue tra attività regolamentate gestite in monopolio (tipicamente le reti) e attività liberalizzate (quelle commerciali di acquisto e vendita all’ingrosso e al dettaglio). Il servizio di distribuzione del gas, che consiste nell’utilizzo di una rete di tubazioni per prelevare il gas e distribuirlo ai clienti finali, rientra fra le attività monopolistiche locali regolate a livello nazionale. Questo servizio viene svolto a Roma da Italgas (Società Italiana per il Gas) s.p.a., che nel territorio di Roma Capitale gestisce oltre 5.000 km di rete comunale e serve circa 1,3 milioni di clienti (1,43 milioni di punti di riconsegna, pari al 6% del mercato nazionale e al 28% dei clienti Italgas). Ad aprile 2014 con DAC 12/2014, Roma Capitale è stata individuata quale Stazione Appaltante (ai sensi del DM 226/2011) per la gestione del servizio pubblico di distribuzione del gas nell’Ambito Roma 1, di cui fanno parte anche i Comuni di Ciampino, Frascati, Fiumicino, Grottaferrata, Marino e Rocca di Papa, dove dovrà essere effettuata la gara per l’affidamento. Per quanto riguarda il servizio a Roma, la società Italgas – gestore uscente del precedente affidamento, scaduto a fine 2009 – a novembre 2012 è stata dichiarata vincitrice della gara indetta da Roma Capitale, aggiudicandosi la nuova concessione dodecennale, che scadrà nel 2024. La fornitura di gas (vendita ai clienti finali) è invece liberalizzata. Il fornitore legato ad Italgas è Eni, il più grande venditore nazionale, ma su Roma opera anche il gruppo Acea, attraverso la società Acea Energia, che presenta fra l’altro offerte dual fuel.
(ultimo aggiornamento: 31 marzo 2016)

Pubblicazioni relative al canale