Vai al contenuto principale

Taxi e NCC

Il servizio a Roma


Sulla base delle normative nazionali e regionali, l’Amministrazione fissa per entrambi il numero delle licenze, e per i soli taxi anche la struttura tariffaria e i turni orari che le vetture devono rispettare, mentre per i NCC vigono le regole di mercato; la disciplina del servizio è stata negli ultimi anni modificata dal nuovo Regolamento (DAC 68/2011), e dal Codice di Comportamento degli operatori (DGCa 3/2014).
A Roma le licenze taxi sono 7.705, a cui si aggiungono 993 autorizzazioni per il servizio di NCC con autovetture. Il prezzo richiesto per un tragitto percorso con il taxi (DGCa 151/2012) è funzione di una struttura tariffaria, la quale presenta una componente fissa iniziale e un’altra variabile in funzione della progressiva chilometrica e della durata della corsa; le due tipologie di tariffazione vengono applicate alternativamente, secondo la velocità mantenuta dalla vettura. A Roma la soglia di switch è fissata a 20 km/h: a velocità inferiori (fermi in sosta o rallentati nel traffico) vale la tariffa oraria; a velocità superiori vale la tariffa progressiva chilometrica.
A fine corsa sull’importo indicato dal tassametro, viene effettuato uno sconto del 10%, nel caso di corse dirette verso gli ospedali pubblici romani, per le donne sole che usufruiscono del servizio nelle ore notturne e per i giovani in uscita dalle discoteche nei weekend, previa idonea convenzione con i gestori di pubblici locali. Inoltre all’importo indicato dal tassametro vanno aggiunti, ove presenti, i supplementi: bagagli in eccesso, diritto fisso di chiamata radio taxi, eventuali passeggeri dal quinto in poi. 
Per alcuni tragitti da/per gli aeroporti, sono state approvate delle tariffe fisse omnicomprensive (DGCa 161/2012 e 248/2013).
Va ricordato che tutti gli importi sono massimali, e che ogni tassista o cooperativa può applicare tariffe inferiori o convenzionate, sebbene tale possibilità sia scarsamente applicata nella realtà.
Il servizio taxi può essere richiesto secondo diverse modalità:
- su strada, con richiesta a vista;
- presso le aree di sosta autorizzate, anche mediante richiesta telefonica allo 060609 o, per i soli tassisti iscritti al servizio, mediante l'app chiama taxi “IM.Taxi”;
- mediante richiesta telefonica a una centrale radiotaxi (063570 Autoradiotaxi (anche tramite SMS al num, 3666730000, o l’app nazionale URI “it Taxi” ), 064157 Tevere, 064994 La Capitale, 065551 Samarcanda, 065601646 Ostia Lido, 066645 Prontotaxi, 068822 Eurocosmo), con il pagamento di un supplemento.
Il servizio di noleggio con conducente (NCC) può invece essere richiesto solo mediante prenotazione telefonica o via internet (siti web e applicazioni) ai noleggiatori che si pubblicizzano sul mercato.
La diffusione delle nuove tecnologie, in entrambe le categorie (applicazione Uber per NCC, IM.Taxi servizio di Roma Servizi per la Mobilità per i taxi, oltre altre private es. Taxinsieme), sta modificando, oltre al mezzo per richiedere il servizio, anche la fruizione dei servizi stessi, ma il quadro normativo non si è ancora adeguato alle esigenze dettate dalla diffusione dei sistemi di trasporto intelligenti - ITS e di tutti quei dispositivi che stanno trasformando le nostre città in (smartcity).
 (ultimo aggiornamento: 2 dicembre 2015)

Pubblicazioni relative al canale