Vai al contenuto principale
  • Home >
  • Sociale >
  • Servizi Funebri e Cimiteriali >
  • Il servizio a Roma

Servizi Funebri e Cimiteriali

Il servizio a Roma

Con il termine di servizi cimiteriali si intende, oltre al servizio di manutenzione e gestione ordinaria dei siti cimiteriali (che appartengono al demanio comunale ex art. 824 del c.c.), l’attività di natura pubblicistica di tutte le operazioni cimiteriali, la cremazione, le attività di polizia mortuaria e la gestione dei servizi necroscopici e obitoriali. Per servizi funebri ci si riferisce invece al settore delle onoranze funebri, rese in regime di libera concorrenza tra diversi operatori. Oltre ai principali tre cimiteri (Monumentale del Verano, Flaminio, Laurentino), Roma conta altri otto cimiteri suburbani. Secondo quanto previsto dal DM 31/12/1983, così come modificato dal DM 01/07/2002, i servizi cimiteriali sono a pieno titolo classificabili come servizi pubblici locali. Le tariffe relative alle operazioni cimiteriali e alle concessioni dei manufatti e delle aree cimiteriali, secondo quanto previsto dall’art.172 – lett. e) del TUEL, sono fissate dall'Assemblea Capitolina (vd. da ultima la deliberazione DAC 11/2015). Il servizio di illuminazione votiva – circa 360.000 utenze attive situate negli 11 cimiteri romani - ha per oggetto la fornitura dell’energia necessaria all’alimentazione delle lampade, la manutenzione e riparazione degli impianti e la sostituzione delle lampade. Inizialmente inserito nell’elenco dei servizi pubblici a domanda individuale dal DM 31/12/1983, è stato poi da questo cancellato con DL 179/2012, art. 34 c. 26, convertito con modificazioni con L. 221/2012.
(ultimo aggiornamento: 19 novembre 2015)

Pubblicazioni relative al canale