Vai al contenuto principale

Mercati

Il Gestore

Mercati rionali Per l’esercizio dell’attività di commercio al dettaglio nei mercati nel Lazio è necessario ottenere un’apposita autorizzazione alla vendita su aree pubbliche con utilizzo di un posteggio. L’autorizzazione viene rilasciata dal municipio nel cui territorio è ubicato il posteggio o dal Comune nel quale il richiedente ha la residenza se persona fisica o sede legale per le società di persone, di capitali e le cooperative. Al fine del rilascio dell'autorizzazione, che include la concessione del relativo posteggio, i Comuni trasmettono alla Regione Lazio, per la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale, gli avvisi con indicazione del numero e delle caratteristiche di tutti i posteggi disponibili. E’ poi il Comune a stabilire l'ampiezza complessiva delle aree da destinare all'esercizio dell'attività, nonché le modalità di assegnazione dei posteggi, la loro superficie e i criteri di assegnazione delle aree riservate agli agricoltori per la vendita dei loro prodotti; nell’assegnazione, viene data priorità a coloro i quali siano già stati titolari negli anni precedenti del posteggio stagionale messo a concorso. Le autorizzazioni (e relative concessioni di posteggio) hanno validità decennale e sono tacitamente rinnovate; il posteggio ottenuto in concessione non può essere in alcun caso ceduto, a nessun titolo, se non con il trasferimento dell’attività. Inoltre, l'esercizio del commercio sulle aree pubbliche è consentito solo a coloro che sono in possesso di uno dei requisiti professionali previsti dall’articolo 71 del D.Lgs. 59/2010 (conseguimento di corsi professionali, titoli di studio, esperienze lavorative ecc.); i produttori agricoli sono tenuti a comprovare annualmente, con idonea certificazione, il mantenimento della qualità di produttore agricolo ai sensi del D.Lgs 228/2001. Per quanto riguarda i requisiti igienico sanitari nei mercati, il Ministero della Salute, con Ordinanza del 3 aprile 2002, ha disposto i requisiti igienico sanitari sia per le aree pubbliche, che per le singole strutture in esse inserite, che effettuano il commercio al minuto dei prodotti alimentari. Le tariffe corrisposte dagli operatori sono approvate annualmente dall'Assemblea Capitolina (da ultimo con DAC 45/2014), ai sensi dell’art. 172 lett. e) del D.Lgs. 267/2000 (TUEL). Mercati alimentari all’ingrosso Il Centro Agroalimentare Roma (CAR) s.c.p.a. è un consorzio a prevalente capitale pubblico nel quale Roma Capitale detiene il 28,37%. La partecipazione di Roma Capitale nella società CAR risponde alla finalità di contribuire allo sviluppo delle comunità locali in conformità alla definizione di servizio pubblico locale di cui all’art. 112 TUEL. Il CAR ha infatti per oggetto la promozione, costruzione e gestione, sia diretta che indiretta, dei mercati ortofrutticolo ed ittico all’ingrosso di rilevanza nazionale a Roma nonché di altri mercati agro alimentari, comprensivi delle necessarie strutture di trasformazione, condizionamento e conservazione. La società fu costituita nel 1986, ai sensi dell’art. 11 della L. 41/1986, per la realizzazione del complesso immobiliare del mercato agroalimentare all’ingrosso di cui ancora oggi mantiene la titolarità. La stessa è incaricata dello sviluppo delle sue strutture e delle sue politiche di internazionalizzazione, mentre i compiti di gestione sono stati affidati a Cargest s.r.l., società interamente partecipata da CAR. Mercato all'ingrosso dei Fiori e delle Piante Ornamentali Per la gestione del mercato floricolo, nel 2002, è stata costituita la società Centro Ingrosso Fiori s.p.a. (CIF), con la partecipazione azionaria di Roma Capitale, che reputò il comparto florovivaistico uno dei settori strategici per il sostegno allo sviluppo dell’economia romana. CIF è attualmente una società a partecipazione mista di Roma Capitale (che ne detiene l’8,87 %) e di altri soggetti pubblici o privati. Al CIF è stato dato l’incarico di progettare e realizzare il nuovo mercato dei fiori di Roma; tuttavia, la mancata localizzazione della struttura non ha consentito all’azienda di iniziare adeguatamente un’attività operativa. Attualmente il mercato è localizzato in uno spazio commerciale nel quartiere Trionfale. I canoni per la concessione dei posteggi e per servizi a carico degli operatori (banchi, box, magazzini) sono approvati annualmente dall’Assemblea Capitolina (da ultimo con DAC 11/2015), ai sensi dell’art. 172 lett. e) del D.Lgs. 267/2000 (TUEL).
(ultimo aggiornamento: 19 novembre 2015)

Aziende relative al canale