Vai al contenuto principale

Illuminazione Pubblica

Il Gestore

Il servizio di illuminazione pubblica a Roma è gestito dalla controllata Acea s.p.a. (società quotata in borsa di cui Roma Capitale detiene il 51% delle azioni) in forza di un affidamento in esclusiva (DCC 29/1997) e di una concessione d’uso gratuita trentennale avente ad oggetto i beni demaniali (DGC 897/1999, con decorrenza dal 1998). L’erogazione del servizio è regolata da un contratto di servizio decennale (periodo 2005/2015), approvato con DGC 3/2007 e successivamente modificato e prolungato fino alla data di scadenza della concessione d’uso degli impianti (2027) con DGCa 130/2010. Acea fino al 2012 ha affidato il servizio ad Acea Distribuzione, riorganizzando però in seguito l’attività (maggio 2013) e trasferendo il ramo di azienda ad Acea Illuminazione Pubblica (di proprietà 100% Acea), costituita nel 2010 e operativa fin dal 2011 per l’illuminazione stradale in altri comuni. Acea Illuminazione Pubblica – che già prima del 2013 a Roma aveva curato gli interventi denominati ‘Alta Produttività’ nell’ambito del Piano Luce – attraverso la gestione degli impianti affidati dall’Amministrazione comunale in concessione trentennale ad Acea s.p.a., ad uso esclusivo e gratuito, ha attualmente il compito di assolvere gli impegni assunti dalla società capogruppo con Roma Capitale.
(ultimo aggiornamento: 31 marzo 2016)

Aziende relative al canale