Vai al contenuto principale

Mobilità Privata

Il Gestore


La gestione dei servizi per la mobilità privata è divisa tra Atac s.p.a. e Roma Servizi per la Mobilità s.r.l. (entrambe 100% di Roma Capitale).
L’affidamento a Roma Servizi per la Mobilità, dopo varie proroghe, è stato approvato dalla Giunta Capitolina il 23 giugno 2017 (DGCa 128/2017) con un periodo di validità fino al 31 dicembre 2017. Roma Servizi per la Mobilità si occupa di supportare l’Amministrazione capitolina nelle attività di pianificazione, supervisione, coordinamento e controllo in materia di mobilità; inoltre gestisce le attività di rilascio dei permessi di circolazione e sosta, sviluppa e supporta il sistema di relazioni con istituzioni e organismi locali e nazionali, tiene i rapporti con gli organi di informazione. A Roma Servizi per la Mobilità è affidata anche la gestione dei servizi di car sharing e bike sharing.
Oltre al car sharing tradizionale, nella Capitale a seguito dell’espletamento di un apposito avviso pubblico è stata avviata la sperimentazione biennale del servizio car sharing a flusso libero (DGCa 9/2014 e DGCa 45/2014), per un totale di 1.200 veicoli fra Smart (Car2Go), e Fiat 500 (Enjoy).
L’Amministrazione Capitolina, nell’ottica di promuovere l’offerta di modalità condivise di trasporto, ha definito con DGCa 239/2015 le linee guida relative allo svolgimento dei servizi di sharing di veicoli sul territorio capitolino e i requisiti per lo svolgimento del servizio.
Ad Atac è stata affidata, con DGCa 184/2017 e per un periodo di validità fino al 3 dicembre 2019, la gestione della sosta tariffata e dei parcheggi di interscambio. Alla stessa è stato inoltre affidato lo svolgimento dell’attività di supporto al Dipartimento Risorse Economiche in ordine al procedimento sanzionatorio del codice della strada, e alle attività scaturenti dalla presentazione, da parte dei possibili trasgressori, dei ricorsi (sebbene tale attività sia attualmente priva di copertura contrattuale, essendo scaduto il 30 settembre scorso il relativo contratto approvato con DGCa 181/2017).
  (ultimo aggiornamento: 15 dicembre 2017)

Aziende relative al canale