Vai al contenuto principale

Trasporto Pubblico

Il Gestore


La gestione del trasporto pubblico romano, dopo diverse fasi di riordino organizzativo e societario, è regolata tramite affidamento a:
- Atac, fino al 3 dicembre 2019 (DAC 47/2012), dei servizi di trasporto pubblico locale di superficie e di metropolitana, delle tre ferrovie ex concesse (Roma-Lido, Roma-Pantano e Roma Civita Castellana-Viterbo) di competenza regionale, oltre alla gestione della sosta tariffata su strada e dei parcheggi di scambio (mobilità privata).
- Roma TPL s.c.a r.l., tramite gara ad evidenza pubblica per una durata di otto anni (DGCa 96/2010), della gestione dei lotti esternalizzati delle linee di bus periferici, pari a circa il 20% dell’offerta di servizio di superficie su gomma.

Roma Servizi per la Mobilità (di seguito RSM) supporta il Dipartimento Mobilità e Trasporti per le attività di pianificazione, supervisione, coordinamento, controllo e informazione nell’ambito della mobilità pubblica oltre che privata e della logistica delle merci.
Il quadro contrattuale con Atac, con scadenza iniziale fissata al 31 dicembre 2011 è stato più volte prorogato, finché, a seguito dell’approvazione del Piano Triennale di Rientro di Roma Capitale e del nuovo PGTU (DAC 21/2015), l’Assemblea Capitolina con DAC 34/2015 ha provveduto ad aggiornare e integrare le vigenti linee guida per la stipula del nuovo contratto introducendo i seguenti elementi di novità:
- introduzione di Livelli Adeguati del Servizio;
- adozione dei costi standard dal 1° gennaio 2017 (dopo un periodo regolatorio di transizione nel triennio 2014-2016);
- istituzione di un Comitato di controllo degli obiettivi contenuti nel Piano di Efficientamento;
- sistema di penalità/premialità sulla qualità del servizio erogato;
- promozione alla partecipazione ed ai rapporti con le associazioni dei consumatori.
Il nuovo contratto di servizio per la gestione del trasporto pubblico locale di superficie, di metropolitana e delle attività complementari è stato approvato il 6 agosto 2015 dalla Giunta Capitolina con DGCa 273/2015 con validità fino al 3 dicembre 2019.
  (ultimo aggiornamento:15 dicembre 2017)

Aziende relative al canale